Tumore al seno: le Breast Unit aumentano la sopravvivenza del 20%

Farsi curare nell’ospedale giusto può salvare la vita. Lo dimostrano, numeri e statistiche alla mano, molti studi scientifici che riguardano tumori “difficili” come quello del pancreas, ma non solo. Anche se il cancro al seno fa meno paura (oggi si guarisce nel 90% dei casi), la sopravvivenza cambia in maniera rilevante a seconda del percorso terapeutico: le donne che si fanno seguire nelle Breast Unit, cioè nei centri di senologia specializzati, hanno il 20% di possibilità di farcela in più rispetto a quelle costrette a inseguire i medici da un ospedale all’altro. Eppure in Italia solo un quarto dei centri che curano il carcinoma della mammella ha l’esperienza “minima” richiesta dalla certificazione europea.

Leggi l’articolo:
http://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/17_ottobre_24/tumore-seno-troppe-italiane-curate-chi-ha-poca-esperienza-bdf3c108-b8e2-11e7-a5cd-84c16848ea69.shtml

CONDIVIDI SU