Salento sotto osservazione per i tumori ereditari

Le mutazioni genetiche BRCA1 e 2 ricorrono, in generale, nel 10-20% dei tumori ovarici. A Lecce e provincia il 50% dei soggetti affetti da tumore ovarico e mammario, indipendentemente dall’istologia, presenta una mutazione. In particolare, il distretto di Nardò e Gagliano (seguite da Maglie, Galatina e Campi) presenta una percentuale di mutazioni maggiore rispetto a Lecce, se confrontato con il numero di accessi/probandi (soggetto affetto che viene testato per primo nella famiglia). “Considerato che il dato nazionale si attesta sul 15%, è evidente come i risultati acquisiti rivestano una importanza fondamentale ai fini della prevenzione, ma anche della terapia mirata”.

Leggi la notizia:
http://www.quotidianosanita.it/regioni-e-asl/articolo.php?articolo_id=51922

CONDIVIDI SU