Pazienti e cittadini promuovono a pieni voti l’assistenza sanitaria della Lombardia

Presentati oggi a Palazzo Pirelli a Milano, alla presenza delle principali istituzioni sanitarie lombarde, i dati dell’indagine “La Lombardia e la lotta ai tumori: il punto di vista di pazienti e cittadini”, realizzata dall’Istituto Ipsos insieme a Salute Donna Onlus e alle Associazioni del progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere”, impegnate a promuovere il miglioramento dell’assistenza e della cura dei pazienti affetti da tumore e attive in Lombardia.

La ricerca, che ha coinvolto in modo parallelo un campione di pazienti e cittadini, ha evidenziato forte soddisfazione nei confronti dell’assistenza sanitaria della Regione: il Servizio Sanitario della Regione Lombardia è ritenuto migliore di quello di altre Regioni da ben 3/4 dell’opinione pubblica così come dalla maggioranza dei pazienti affetti da un tumore che frequentano i Centri di eccellenza oncologica. Promossa dunque a pieni voti l’assistenza oncologica lombarda tanto nella fase diagnostica quanto nella fase di terapia.

La Lombardia, dove si stima siano oltre 300.000 le persone che convivono con un tumore, con 60.000 nuovi casi registrati ogni anno, è il secondo capitolo dell’indagine che il progetto sta promuovendo in diverse Regioni italiane – la prima è stata il Lazio – per misurare la percezione dei malati di tumore e dell’opinione pubblica rispetto all’offerta erogata dai Servizi Sanitari Regionali. Dopo la prima, positiva esperienza del 2017, l’Intergruppo consiliare si prepara, forte della partecipazione di tutti gli schieramenti politici, a lavorare insieme alle Associazioni dei pazienti sui grandi temi dell’assistenza ai malati di cancro.

Leggi il comunicato stampa

CONDIVIDI SU